Quasi certamente conosci qualcuno che evita il latte e prodotti caseari come il diavolo fa l'acqua santa. Nel frattempo, il movimento anti-lattosio ha assunto caratteristiche tali che molte persone non lo fanno nemmeno lattosio intolleranti rinunciare completamente ai prodotti lattiero-caseari e sostituire questi alimenti con alimenti che a volte sono anche più poveri di sostanze nutritive.
Per chiarire a questo punto, chi no intolleranza al lattosio non ha svantaggi da temere, ma può trarre vantaggio dagli enormi benefici dei prodotti contenenti lattosio. In questo articolo parleremo quindi approssimativamente dell'argomento, se valga la pena per voi di rinunciare a latte e prodotti o se è possibile risparmiarvi questo sforzo. Alla fine, decidi tu.

Cosa significa veramente intolleranza al lattosio?

Anche se i termini carenza di lattasi, Lossoseresorptionsstörung e intolleranza al lattosio sono spesso usati in modo intercambiabile, non è in nessun caso lo stesso risultato. Mentre il deficit di lattasi significa semplicemente che l'attività degli enzimi della lattasi è ridotta, il disturbo da desorbimento del lattosio si riferisce al fatto che parte del lattosio ingerito attraverso la dieta non può essere digerito. Poiché il Lossoseresorptionsstörung è solitamente associato a un'intolleranza al lattosio, la frequenza di distribuzione è all'incirca la stessa. Tuttavia, un disturbo dell'assorbimento non comporta necessariamente un'intolleranza esistente. Coloro che sono intolleranti al lattosio, tuttavia, mostrano sintomi tipici come diarrea, pancia piatta, gonfiore e dolore addominale diffuso.

Top 6 → Diet & Shape
 24.90 IVA inclusa
Esaurito
 27.90 IVA inclusa
 17.90 IVA inclusa
 23.90 IVA inclusa
%
 128.50 IVA inclusa
 27.90 IVA inclusa
Top 5 → Fit & Strong
 24.90 IVA inclusa
 24.90 IVA inclusa
Esaurito
 28.90 IVA inclusa
%
 112.50 IVA inclusa
Top 4 → Health & Beauty
 27.90 IVA inclusa
 24.90 IVA inclusa
 14.90 IVA inclusa
 93.20 IVA inclusa

Diffusione dell'intolleranza al lattosio sul globo

Secondo le statistiche, circa il 70% della popolazione adulta mondiale è intollerante al lattosio. A rigor di termini, la maggior parte dei casi riguarda l'intolleranza generale piuttosto che un disturbo dell'assorbimento che presenta sintomi simili ma molto più lievi. Se aggiungiamo l'influenza dell'effetto nocebo, il numero viene messo di nuovo in prospettiva, perché i sintomi spesso diffusi come i disturbi menzionati sopra sono immediatamente associati all'intolleranza. Questa ipotesi è stata confermata dagli scienziati nel 2015. È interessante notare che l'intolleranza o il disturbo dell'assorbimento sono strettamente collegati al background etnico di noi umani. Questa differenza si sviluppa quando i bambini non nutrono più latte. Il mondo può essere diviso in quasi due metà. Da un lato, le prime aree civilizzate dell'Europa, del Nord America, dell'Australia e dell'Eurasia, che avevano già una cultura del latte e dei pastori nell'antichità. E d'altra parte, culture in cui la lavorazione del latte ha giocato un ruolo storicamente difficile. Con una percentuale compresa tra l'80 e il 100% della popolazione totale, la percentuale di persone che hanno problemi con la digestione del lattosio è particolarmente alta in Sud America, Sud-Est asiatico e nel Sud del continente africano. Al contrario, il tasso di intolleranza nel Regno Unito, nella Germania settentrionale o in Scandinavia è solo tra lo 0 e il 15% della popolazione totale. La causa non è un capriccio della natura, ma semplicemente l'adattabilità del nostro corpo, che ha imparato da molte generazioni a elaborare i nutrienti esistenti in modo efficiente. La situazione è simile, ad esempio, agli indigeni dell'Artico, che si nutrono quasi esclusivamente di proteine ​​e grassi.

Varie fonti di lattosio

Come probabilmente potete immaginare, latte e latticini sono la principale fonte di lattosio, che è solo una speciale molecola di zucchero a base di glucosio e galattosio. Poiché il lattosio si trova principalmente nei componenti liquidi del latte, ad esempio, il burro e la maggior parte dei formaggi contengono solo piccole quantità di lattosio di circa 3 grammi per 100 grammi. Con una dose così bassa, non esiste un argomento conclusivo che impedisca a chi è intollerante al lattosio di mangiare un panino con formaggio denso. Ironia della sorte, tuttavia, questa promessa è quella che viene spesso utilizzata per vendere costosi integratori di lattasi o formaggi completamente privi di lattosio. Oltre al latte liquido, solo yogurt e gelato sono alimenti che contengono in realtà quantità significative di lattosio, che possono potenzialmente causare problemi. Quindi, se hai solo una lieve forma di intolleranza al lattosio o solo una digestione del lattosio non ottimale, puoi certamente mangiare formaggio e altri prodotti caseari.
Tuttavia, se si soffre di una grave intolleranza al lattosio, è necessario evitare costantemente i seguenti alimenti:

  • Buttermilch
  • Quark
  • Trockenmilchpulver
  • Malzmilch
  • Milch und alle Milchprodukte
  • Saure Sahne
  • Molke
  • Whey Protein

Quanto al lattosio tollera il corpo?

Quanto il lattosio può davvero tollerare il tuo corpo, se sei intollerante al lattosio o se hai un problema digestivo dipende interamente dai tuoi sintomi. Come nel caso del glutine, qualcuno che ha una forte intolleranza al lattosio può sperimentare un forte disagio anche dalle quantità inferiori. Tuttavia, questo si applica solo ai meno colpiti, specialmente dal momento che il 99 percento di tutte le persone che credono di essere intolleranti al lattosio possono facilmente mangiare quantità molto maggiori di quanto vorrebbero concedere a se stessi. Spesso questa impressione è rafforzata dai media. Un caso classico dell'effetto nocebo che abbiamo menzionato prima. Una meta-analisi di diversi studi ha anche dimostrato che gli individui intolleranti al lattosio consumavano in media fino a 12 grammi di lattosio in una sola volta e distribuivano fino a 24 grammi durante il giorno senza sintomi significativi. Come puoi vedere, non è necessario eseguire l'aggiornamento a costosi latte di mandorle, a meno che non si abbia una forte intolleranza al lattosio. Tuttavia, non dovresti diagnosticare questo da solo, ma lascialo fare da un medico competente, tanto più che l'assenza completa di lattosio ha anche svantaggi per il tuo corpo.

Svantaggi della rinuncia completa al lattosio

Gli alimenti che contengono lattosio di solito contengono anche molti altri nutrienti preziosi. Quindi se eviti il ​​lattosio senza una valida ragione medica, ti stai privando di un modo per soddisfare facilmente e prontamente quel bisogno del tuo corpo. Questo aspetto diventa tanto più importante se ti nutri da mangiare vegetariano o almeno mangi poco carne. Infine, è ovvio che latte e latticini in una dieta vegetariana sono la fonte più ovvia di proteine. Queste fonti di proteine ​​sono anche preziose perché offrono un'eccellente miscela di caseina e proteine ​​del siero di latte, che è particolarmente interessante per gli atleti di forza. Inoltre, i prodotti caseari sono ricchi di micronutrienti come vitamine e minerali. Già un bicchiere di latte contiene oltre a quantità significative di vitamina A, vitamina B1, selenio, zinco e magnesio: - 20 per cento della dose giornaliera di potassio. - 45 per cento della dose giornaliera di fosforo. - Il 56 percento della dose giornaliera di calcio. - 50 percento della dose giornaliera di vitamina D. - 50 percento della dose giornaliera di riboflavina (B2). - 35 percento della dose giornaliera di vitamina B12. Inoltre, eliminando la necessità di alimenti ricchi di lattosio, si riduce la scelta degli alimenti necessari per preparare una varietà di cibi sani e ricchi di proteine.

Il modo migliore per gestire forme più leggere di intolleranza al lattosio

Nella maggior parte dei casi, come già accennato, è molto meglio non astenersi completamente dai cibi contenenti lattosio, perché non solo ti hanno derubato di molte delizie culinarie, ma rendi la tua vita in termini di proteine ​​e micronutrienti inutilmente difficile. Quindi quali opzioni hai oltre a ridurre la quantità giornaliera per migliorare la tolleranza del tuo corpo al lattosio? A questo proposito, ci sono quattro punti di partenza efficaci e anche tecnicamente provati.

enzimi

Per digerire il lattosio, il tuo corpo ha bisogno dell'enzima lattasi. Questo può essere acquistato in forma di tablet, ad esempio, così puoi prenderlo con un pasto. Soprattutto per le persone che sono intolleranti al lattosio da leggermente a moderatamente forti, questa è una soluzione molto ragionevole. Tuttavia, l'efficacia massima dipende dal metabolismo e dalla quantità di lattosio consumato. Uno studio del 1993 ha concluso che i preparati di lattasi possono funzionare efficacemente fino a un livello di lattosio di circa 20 grammi.

Prodotti a ridotto contenuto di lattosio

Non da ultimo a causa del clamore piuttosto discutibile che circonda l'intolleranza al lattosio, l'industria alimentare ha scoperto un nuovo mercato. Naturalmente, non solo le aziende beneficiano di questo, ma anche quelli di voi che sono effettivamente intolleranti al lattosio, perché ora ci sono vari prodotti come latte e gelato che possono fare a meno del lattosio.

Integratori Pro e prebiotici

Un approccio per migliorare significativamente la tollerabilità del lattosio è quello di influenzare la flora intestinale attraverso la fornitura di alcuni ceppi batterici. Questi sono disponibili sotto forma di integratori espliciti e in alimenti come yogurt e verdure fermentate. Oltre all'effetto sulla digestione del lattosio, numerosi altri benefici per la salute sono anche associati a queste colture batteriche poiché la flora intestinale ha un impatto sul nostro intero organismo.

Consumo di prodotti lattiero-caseari convenzionali

Infine, hai anche l'opportunità di abituarti al tuo corpo nel modo più duro per digerire il lattosio. Com'è possibile? Molto semplicemente, si consumano prodotti lattiero-caseari convenzionali e aumentano lentamente l'importo per molte settimane. Come dimostrano studi scientifici, la flora intestinale è in molti casi in grado di adattarsi alle nuove sfide. Tuttavia, non si dovrebbe effettuare questo tipo di assuefazione al consumo di lattosio da soli se si è gravemente intolleranti al lattosio.

Conclusione

Solo perché si ottiene flatulenza dopo aver consumato prodotti lattiero-caseari non significa che sei molto intollerante al lattosio e che il lattosio dovrebbe essere evitato, come il diavolo usa l'acqua santa. Tali sintomi sono più spesso dovuti a grassi trans, zuccheri industriali o altri additivi. Quindi non lasciarti impazzire e usa invece i nostri consigli per rendere il tuo intestino adatto alla digestione del lattosio. Se i sintomi si verificano ancora regolarmente e oltre, è obbligatorio per te andare dal medico prima ancora di iniziare a diagnosticare qualsiasi tipo di diagnosi.

 17.90 IVA inclusa

Whey Isolate

WHEY ISOLATE è siero di latte isolato con il 97% di proteine. È il frullato proteico per eccellenza, con un bassissimo contenuto di carboidrati, grassi e lattosio ed è adatto anche a soggetti intolleranti al lattosio.

Whey Isolate

I più venduti

%