È risaputo che noi esseri umani non siamo soddisfatti del nostro aspetto visivo. Quale altra ragione potrebbe esserci per la maggior parte delle persone che si allenano in palestra? A parte gli atleti orientati alle prestazioni, il motivo è di solito semplicemente il desiderio di avere un aspetto migliore. Poiché alcune persone non riescono a farlo abbastanza velocemente e ci sono certamente cose che non possono essere cambiate naturalmente, il mercato della chirurgia estetica è in piena espansione. Liposuzione? Nessun problema! Rimuovere la protuberanza sul naso? Nessun problema! Aggiungere due taglie di coppa? Anche questo è diventato uno standard.
Ma ciò che certamente non rientra nella categoria della chirurgia standard è l'asportazione delle costole per ottenere un vitino da vespa estremamente stretto, proprio come quello di Barbie. Sembra troppo assurdo per essere vero? Niente affatto, perché oltre alla svedese Pixee Fox, che si era già sottoposta all'intervento anni fa, recentemente anche Sophia Wollersheim rimuovere quattro costole in una volta sola.
Perché si fa una cosa del genere? Quali sono le conseguenze se ci sottoponiamo a tali interventi a favore di un ideale di bellezza? E un intervento di questo tipo non contraddice forse il giuramento di Ippocrate?

Rimozione di una costola ricca di media a Beverly Hills

La bellezza, si sa, è negli occhi di chi guarda. Sophia Wollersheim ha letteralmente messo al centro dell'attenzione dei telespettatori la sua asportazione delle costole, perché la donna che viene spesso citata come "Per me la bellezza è più importante della mia vita" si è sottoposta all'intervento di chirurgia estetica accompagnata da un team di telecamere dell'emittente televisiva RTL. Per il suo sogno di un vitino da vespa, si è recata a Los Angeles con bagagli e valigie e non solo si è fatta asportare due costole per lato, ma si è anche fatta aspirare 3 litri di grasso e iniettare nei glutei per perfezionare il suo fondoschiena. Come dimostrano le statistiche, la signora Wollersheim non è più un caso isolato. Al contrario, questa tendenza sembra emergere nella chirurgia plastica. Un motivo sufficiente perché medici come il professor Ulrich Kneser, chirurgo plastico e direttore di una clinica di Ludwigshafen, lanciassero l'allarme e mettessero in guardia da questa pericolosa tendenza.

A cosa ci servono le costole?

Uno sguardo alle funzioni delle nostre costole spiega perché questo desiderio di maggiore "bellezza" può assumere proporzioni pericolose per la vita. Le 24 costole sono disposte a coppie e vanno dalla colonna vertebrale verso lo sterno, con alcune coppie di costole saldamente fuse allo sterno. Le costole conferiscono quindi alla nostra cassa toracica la sua forma tipica e racchiudono come una gabbia protettiva gli organi interni vitali come il cuore e i polmoni. Inoltre, anche la milza e il fegato sono protetti da archi costali. Inoltre, i muscoli intercostali situati tra le singole costole sono coinvolti nella respirazione, in quanto supportano il sollevamento e l'abbassamento della gabbia toracica. Se non avessimo le costole, la pressione che prevale nell'organismo farebbe collassare i polmoni, rendendo impossibile la respirazione.
Se si rimuove una o anche due coppie di costole, si riduce l'effetto protettivo della gabbia toracica. In particolare, il fegato e la milza sono colpiti in modo massiccio.

Possono verificarsi complicazioni durante l'intervento?

Ma prima di esaminare più da vicino le conseguenze a lungo termine, dobbiamo ovviamente considerare anche i potenziali pericoli di una simile operazione. Innanzitutto, ci sono i rischi obbligatori associati a ogni operazione, ma soprattutto a quelle in anestesia generale. Non per niente la maggior parte dei medici sconsiglia vivamente gli interventi che non sono assolutamente necessari per motivi di salute. Le complicazioni durante l'anestesia, le infiammazioni e gli agenti patogeni multiresistenti (MRSA) sono sempre un fattore di rischio, indipendentemente dalle qualifiche dei professionisti medici. Inoltre, esiste il rischio specifico che la pleura possa essere danneggiata durante l'intervento. Nel contesto del cosiddetto pneumotorace, l'aria entra nel torace e, nel peggiore dei casi, porta al collasso di uno o addirittura di entrambi i polmoni. Sono possibili anche lesioni ad altri organi e una perdita di sangue non trascurabile in generale.

Imponderabili e limiti

Molto più pericolose, tuttavia, sono le possibili Conseguenze a lungo termine la rimozione della costola. Come già detto, la protezione di organi importanti contro le influenze esterne è parzialmente o addirittura del tutto assente. Se, ad esempio, si verifica un incidente o una caduta, il rischio aumenta enormemente per le persone con costole mancanti, mentre la stessa caduta ha di solito un esito lieve. Tale operazione è ovviamente accompagnata dall'uso di abiti particolarmente aderenti per enfatizzare il vitino da vespa. Tuttavia, questo comporta un'enorme compressione dei tessuti molli, che può modificare la forma e la posizione degli organi. In combinazione con questa costrizione, l'asportazione delle costole può persino influire sulla respirazione, poiché lo spazio toracico si riduce notevolmente. Naturalmente, ciò si nota anche durante lo sport, se questo è ancora possibile. Non è più possibile svolgere attività faticose a causa della respirazione limitata o del possibile dolore. Il detto: "Se vuoi essere bello, devi soffrire" assume a questo punto un significato completamente diverso.
Ma non è tutto, perché una volta tolte le costole non c'è più modo di tornare indietro. Dopo una decisione del genere, bisogna affrontarla per il resto della vita. Naturalmente, ciò è problematico anche in considerazione del fatto che ad oggi non esistono studi a lungo termine che misurino l'impatto di un'operazione di questo tipo su periodi di 10, 20, 30 o addirittura 50 anni.

Gli interventi non sono attualmente possibili in Germania

Tuttavia, c'è un punto in cui viene dato il via libera, perché la rimozione delle costole non è così facile da eseguire. A differenza della liposuzione, del rassodamento della pelle, della correzione del naso o dell'inserimento di protesi mammarie, la rimozione delle costole per motivi estetici non è una procedura cosiddetta standard. Per questo motivo tali operazioni non vengono eseguite in Germania o in Austria, almeno non ancora.

Perché alcune persone corrono questo rischio?

Per rispondere alla domanda su cosa spinga le persone a fare certe cose al proprio corpo, vorremmo concludere rivolgendoci ancora una volta a Sophia Wollersheim. Le ragioni della chirurgia estetica sono quattro. In primo luogo, le correzioni che hanno effettivamente senso, come la correzione di una deturpazione congenita o in seguito a un incidente. In secondo luogo, il desiderio di migliorarsi per qualsiasi motivo. Terzo: l'attrazione dell'attenzione nell'ambito di una campagna di marketing mirata. E quarto: la presenza della cosiddetta dismorfia, ovvero la paura di non essere abbastanza belli o sfigurati. Soprattutto quando un intervento è in netto contrasto con l'immagine corporea reale, tanto da non poter essere compreso da un punto di vista oggettivo, i medici parlano di manifestazione patologica. Soprattutto in considerazione del fatto che la signora Wollersheim ha inscenato la sua operazione con l'aiuto di un team di telecamere, vorremmo lasciare a voi la scelta del motivo dell'operazione che ritenete più probabile.

Qual è la responsabilità dei chirurghi plastici?

A prescindere da quale sia la ragione di un intervento di questo calibro in generale, dovremmo chiederci quale sia la responsabilità della professione medica in questo contesto. Dopo tutto, invocano il codice d'onore sancito dal giuramento di Ippocrate di non fare del male alle persone e di intervenire solo se necessario. Un punto che va assolutamente considerato alla luce degli svantaggi decisamente predominanti. Tuttavia, c'è la speranza che i medici responsabili facciano un buon lavoro di educazione e rimandino a casa i pazienti con desideri "pericolosi", proprio come già avviene in Germania in vista del 10% degli interventi di chirurgia estetica.

Esaurito
 26.15 IVA inclusa

Miscela magica femminile

è una deliziosa bevanda ricca di vitamine, minerali e altri ingredienti per le donne attive e attente al proprio corpo. Oltre a vitamine e minerali importanti per pelle, capelli e unghie, contiene anche principi attivi naturali che stimolano il metabolismo e riducono l'appetito.

Miscela magica femminile
Questo sito web utilizza i cookie per garantire la migliore esperienza sul nostro sito web.